Il gruppo di scavo nell'ambiente 2

22 settembre

Sveglia presto, veloce colazione, saliamo sul furgoncino e siamo pronti per partire!

Arrivati sullo scavo ripassiamo brevemente le norme da seguire in caso di emergenza.

Prima di iniziare a scavare, però, è meglio fare il punto della situazione e chiarire qualche dubbio. Cioschi prende la telecamera e il professore ci spiega meglio le correlazioni fra le tre aree che stiamo indagando. Finita la nota video ci dividiamo nei gruppi di lavoro. Il mio gruppo è composto da Cioschi, Marta, Amanda, Daniele e Carla. Siamo abbastanza per asportare tutto lo strato di terra arancione ancora rimasto in superficie. La terra asportata viene setacciata e in mancanza di materiale utile viene scartata. Durante lo scavo nella parte di terra nera vengono alla luce due piccole monete illeggibili, alcune ossa e un piattino di ceramica dal colore grigio chiaro.

Dopo pranzo riprendiamo il lavoro pulendo tutto quanto l’ambiente per avere una maggiore visione d’ insieme cercando di delimitare il crollo e le zone di terra rossa e nera. Durante il lavoro di pulitura riceviamo la visita di due persone che dopo aver scambiato quattro chiacchere ed aver fatto un giro del cantiere se ne sono andate. La giornata si conclude con la fine delle operazioni di pulitura.

One thought on “Il punto della situazione

  1. E’ possibile vedere la planimetria dello scavo anche in riferimento alla via Aurelia e allo stradello posto a nord del sito denominato via Emilia nel catasto leopoldino?
    grazie
    Rutilius

Rispondi