Maria Sole alla stazione totale

21 settembre 2011

In questa giornata io e Marcella ci siamo occupate interamente della stazione totale, lo strumento che utilizziamo per rilevare gli strati e i muri che scaviamo. In particolare abbiamo dovuto effettuare tutta una serie di controlli delle varie stazioni, ovvero i punti sui quali montiamo lo strumento e che fanno parte di un sistema di coordinate: dovevamo capire perché il punto che ci aggancia al sistema di coordinate globale (la piramide IGM che si trova all’incrocio con i magazzini della COOP) non coincidesse con quello che già avevamo rilevato negli anni scorsi.

Purtroppo le varie prove di controllo effettuate non hanno dato i risultati sperati: nonostante vari tentativi per orientare lo strumento seguendo le solite procedure, quando andavamo a disegnare gli stessi elementi disegnati gli anni scorsi, come ad esempio la soglia di Cioschi (quella di ingresso alla stazione di posta) l’errore non poteva essere accettabile: in media era di almeno 15 cm! Ad ogni prova fallita, nuova frustrazione!

Sempre più disperata (e quella anima pia di Marcella con me) ho pensato di invocare l’aiuto da casa, Samanta, ma purtroppo neanche lei aveva la più pallida idea di cosa fare in questa situazione. L’unica cosa forse era quella di creare una nuova stazione e ripartire da quella.

All’ora di pranzo abbiamo avuto tutti un barlume di speranza da Hitti, che parlando con Stefano gli ha fatto notare che il punto di stazione del tombino, che stavamo usando per cercare di risolvere il problema, non era al centro di questo ma su uno dei vertici!

Quindi sembrava che tutto potesse risolversi: dopopranzo il solito gruppo (Marcella ed io) ha deciso di creare subito una nuova stazione (la n. 14!), una volta che l’orientamento era finalmente avvenuto senza problemi.

Successivamente abbiamo fatto altre prove per verificare che effettivamente non sussistesse più alcun errore. Purtroppo la disperazione è arrivata comunque, ma al ritorno a casa (nel frattempo il mio vecchio pc si è spento, ovviamente sul più bello), nel constatare che l’errore era addirittura aumentato (18 cm!) tra i punti rilevati e quelli sul computer.

Alla fine abbiamo comunque fatto un rilievo dell’US 497, ovvero il crollo di tegole e pietre che è stato trovato nel sondaggio 14, aperto per poter rintracciare il portico della stazione di posta e verificare che il suo perimetro sia di sette colonne.

Domani speriamo di riuscire a risolvere definitivamente il problema alla stazione.

P.S. Il giorno successivo la situazione si è sbloccata.

Rispondi