Category:

Predoni e Custodi

A partire dai grandi lavori agricoli condotti negli anni Sessanta, i campi di Vignale sono noti a tutti gli abitanti della zona come un luogo privilegiato per la raccolta di reperti archeologici. Le frequenti arature riportavano infatti in superficie una grande quantità di materiali diversi – frammenti di ceramica, oggetti in vetro e metallo, monete ecc. – che non potevano Continua a leggere

Posted On :
Category:

Paolo, Ivo e gli altri

Un sito archeologico è anche un pezzo di un paesaggio umano contemporaneo, fatto di persone che vivono e lavorano per molto tempo – a volte per tutta una vita – su quei campi che un giorno, per un bizzarro scherzo del destino, si trasformano in una finestra sul passato. Perché il gioco funzioni e perché la finestra, una volta aperta, Continua a leggere

Posted On :
Category:

Leopoldo II e Lelio Franceschi

A cambiare la storia archeologica di Vignale fu, tra il 1830 e il 1835, il rapporto – per la verità un po’ burrascoso – tra il granduca di Toscana, Leopoldo II d’Asburgo Lorena, e il cavaliere pisano Lelio Franceschi, all’epoca proprietario della estesissima tenuta di Vignale. Dopo che gli scavi eseguiti per la costruzione della Strada Regia Grossetana ebbero riportato Continua a leggere

Posted On :
Category:

Vescovi e contadini nel medioevo

Le informazioni che ci derivano dalle datazioni al radiocarbonio degli individui sepolti a Vignale tra VII e XII secolo devono essere messe a confronto con quelle che provengono da un sistema di fonti scritte anch’esso relativamente ricco. Dopo la cancellazione di tutte le istituzioni romane, il territorio della Val di Cornia entra in possesso dei vescovi longobardi di Lucca, i Continua a leggere

Posted On :
Category:

Gli abitanti di Vignale nell’alto medioevo

Come fossero organizzati il sito di Vignale e il territorio circostante nei secoli iniziali e centrali del Medioevo non lo sappiamo molto bene. Ma quelli che potremo conoscere molto bene, in un futuro speriamo non molto lontano, sono i suoi abitanti. Perché tra le tante cose che abbiamo individuato, a Vignale c’è anche un grande sepolcreto, che potrebbe contare qualche Continua a leggere

Posted On :
Category:

Rutilio Namaziano

Claudio Rutilio Namaziano è un poeta latino vissuto a cavallo tra la fine del IV e l’inizio del V secolo d.C. Di nobile famiglia gallo-romana, visse buona parte della sua vita a Roma, dove nel 414 ricoprì la carica di Prefetto della città. Tra il 415 ed il 417 si mise in viaggio per mare verso la sua terra natale, Continua a leggere

Posted On :
Category:

I viaggiatori

Se di Antioco e Menofilo conosciamo il nome e un piccolo pezzo di vita, nulla sappiamo invece di altri “protagonisti” della storia dell’insediamento antico di Vignale, che probabilmente funzionò anche per molti anni anche come stazione di posta per la sosta e il cambio dei cavalli lungo la Via Aurelia antica. In una stazione di posta si incontrava una umanità Continua a leggere

Posted On :
Category:

Menofilo

Menofilo è al momento l’unico altro antico abitante di Vignale di cui conosciamo il nome oltre ad Antioco. E’ la spalla di una anfora Dressel 2/4 che restituisce il suo nome graffito in caratteri greci. Dal momento che i graffiti sui manufatti ceramici stanno spesso ad indicare il nome di chi li ha prodotti, possiamo pensare che Menofilo sia stato uno Continua a leggere

Posted On :
Category:

Antioco

Quello che noi chiamiamo confidenzialmente Antioco – il suo nome completo è Marco Fulvio Antioco – è un personaggio centrale nella vicenda dell’insediamento romano di Vignale. Il suo nome lo conosciamo perché compare in bella evidenza su molte delle tegole che erano prodotte nelle fornaci romane di Vignale, aiutandoci quindi a capire quale fosse una delle principali attività economiche del Continua a leggere

Posted On :
Category:

C’è punti Etruschi?

Per i nostri lettori non toscani bisognerà tradurre il titolo di questa pagina. “C’è punti Etruschi?” vuol dire, più o meno, “avete (ancora) trovato tracce archeologiche di un popolamento in età etrusca?”. Il titolo ce lo ha suggerito, con mirabile sintesi data dalla circostanza, un simpatico ciclista che, passando un giorno sulla strada provinciale che attraversa il sito, insieme a Continua a leggere

Posted On :