È grande tra i nostri l’attesa e la tensione per la partita di questo pomeriggio che vede schierati in un 3 contro 3 tutti i maschi dello scavo. Ma i professionisti dell’ambiente 2 non si lasciano intimidire dagli sfottò che le parti si scambiano in questo pre-partita, rivelatosi alla fine proficuo.

I lavori di scavo nell’ambiente 2 sono finiti con la rimozione di uno strato di terra nera, resa molto fangosa dalla pioggia dei giorni scorsi e che ha lasciato scoperto tutto l’ottimo pavimento in cocciopesto risalente al I secolo a.C. circa, decorato, in modo a dire il vero forse un po’ caotico, con losanghe di pietra.

Con questo ultimo atto e la pulizia che seguirà domani, e forse anche dopodomani, e la documentazione finale si concludono i lavori nell’ambiente 2, che ci ha visto impegnati nelle campagne di scavo del 2004, 2011 e 2012 e la cui sequenza di riusi testimoniata dai diversi strati ha lasciato il veterano capo area Francesco “Cioschi” Ripanti e tutti noi con un grande punto interrogativo: è finito il lavoro manuale, sì, ma non quello di comprensione.

 

Rispondi