Uomini e cose a Vignale è…Ricerca

Uomini e cose a Vignale è…Ricerca
Nelle ultime settimane abbiamo raccontato per parole chiave un progetto complesso, di archeologica pubblica, condivisa e sostenibile. Ma quella che siamo andati progressivamente descrivendo è la sovrastruttura della cosa: il nocciolo duro, il core business, del tutto sta nella parola ricerca. In un progetto archeologico, la ricerca è la base di tutto, perché non c'è comunicazione se non hai qualcosa da comunicare, non c'è condivisione se non hai qualcos...

Uomini e cose a Vignale è…Fotografia

Uomini e cose a Vignale è…Fotografia
Uomini e Cose a Vignale è un progetto che parte da uno scavo archeologico e ogni scavo archeologico ha un suo archivio fotografico che documenta le “cose” che si sono trovate, dalle più minute (i singoli reperti) alle più grandi (le aree di scavo viste dall'alto, con la fotocamera appesa a un drone, a un aquilone o a qualsiasi altra diavoleria volante). La fotografia archeologica è quindi, in questo senso, un “servizio” fondamentale alla ricerca, perché c

Uomini e cose a Vignale è…Social

Uomini e cose a Vignale è…Social
Uomini e Cose a Vignale non può non essere un progetto social network oriented. Intanto per una banalissima ragione cronologica: il progetto e il più importante e diffuso dei social network sono assolutamente coetanei (entrambi sono nati nel 2004) e, come si conviene tra coetanei, sono stati bambini insieme e insieme sono cresciuti. E poi perché un progetto che vuole parlare agli uomini (e, beninteso, alle donne e ai bambini), con gli uomini e degli uomi

Uomini e cose a Vignale è…A Tavola

Uomini e cose a Vignale è…A Tavola
Uomini e Cose a Vignale è un progetto complesso e i progetti complessi richiedono, soprattutto durante le settimane di scavo, moltissimo lavoro e una dedizione pressoché assoluta. Ma la parola chiave, da questo punto di vista, è appunto “pressoché”. Perché va bene il lavoro matto e disperatissimo, va bene la concentrazione, va bene il non avere orari, ma bisogna anche sopravvivere e magari anche un po' vivere. Per questo nel progetto lo stare a tavola h

Uomini e cose a Vignale è…Arte

Uomini e cose a Vignale è…Arte
Un progetto di archeologia comunitaria si nutre essenzialmente di contaminazioni; si arricchisce giorno dopo giorno attraverso il contatto con la straordinaria ricchezza di stimoli che arrivano da una società sempre più complessa con cui il progetto entra in relazione. Si tratta solo di essere curiosi dell'esterno: di non concepire il mondo che circonda la recinzione del cantiere come un “pubblico” generico, cui offrire – magari in forme diverse – le stor

Uomini e cose a Vignale è…Teatro

Uomini e cose a Vignale è…Teatro
Un cantiere archeologico non è normalmente un luogo di incontro. E' piuttosto uno spazio vuoto, dove gli archeologi e il pubblico entrano in relazione con il passato, ma lo fanno a turno. Gli archeologi facendo il loro lavoro quotidiano, il pubblico quando viene ammesso a visitare il cantiere, nel momento in cui il cantiere stesso è fermo. E' ovviamente una questione di sicurezza, ma è anche, molto, una questione di abitudini mentali: spesso gli archeolo...

Uomini e cose a Vignale è…Cinema

Uomini e cose a Vignale è…Cinema
Un progetto archeologico è necessariamente fatto dalla somma delle competenze delle persone che vi prendono parte. Un progetto di archeologica comunitaria come Uomini e Cose a Vignale è fatto anche dalla somma delle passioni delle stesse persone. Il bello vero nasce quando competenze e passioni si incontrano tra loro e interagiscono con le necessità e le opportunità della ricerca. Con il cinema, a Vignale, è andata così. Da diversi anni ci interessava l

Uomini e cose a Vignale è…Condivisione

Uomini e cose a Vignale è…Condivisione
Uno scavo, una ricerca, un progetto archeologico producono essenzialmente storie. Le grandi narrazioni (il mondo romano, quello tardoantico, l'alto medioevo ecc.) e le piccole narrazioni di episodi e momenti di vita quotidiana degli uomini, delle donne e dei bambini del passato che senza l'archeologia non arriverebbero mai alla conoscenza di noi uomini, donne e bambini del presente. Ma perché una storia, grande o piccola che sia, sia una storia è necess...

Uomini e cose a Vignale è…Imparare

Uomini e cose a Vignale è…Imparare
Quando si parla di ricerca archeologica, una delle prime domande che ci si pone suona più o meno: “Sì, bello.... ma quanto costa?”. Mai o quasi mai il ragionamento prende invece un'altra piega: “Bello... chissà quanto vale...”. Il problema è che - complice la grande crisi, ma complici anche molte altre cose -, nel nostro modo di pensare attuale la paura dei costi da sostenere finisce sempre per prevalere sul valore da produrre. E questo non è davvero un

Uomini e cose a Vignale è…Bambini

Uomini e cose a Vignale è…Bambini
Uno scavo è uno scavo, una ricerca è una ricerca, un progetto di archeologia comunitaria è insieme uno scavo, una ricerca e molto di più. Moltissimo di quel molto di più, a Vignale, lo hanno portato i bambini della comunità, i giovanissimi studenti delle scuole primarie del territorio. E' andata così. Un giorno, era il venerdì prima della chiusura della campagna di scavo, quando gli archeologi hanno i capelli dritti per tutte le cose che vanno portat...